Controllo strategico

Cosa fa la Regione

Il controllo strategico è finalizzato a verificare il grado di attuazione delle scelte, degli indirizzi e delle direttive strategiche espresse dal Presidente della Giunta, dalla Giunta e dai singoli Assessori

Oggetto dell’attività del controllo strategico è l’analisi della congruenza tra gli obiettivi politici e i risultati conseguiti, con l’individuazione degli eventuali scostamenti, l’identificazione dei possibili fattori ostativi e delle responsabilità per la mancata o la parziale attuazione degli obiettivi posti.

La funzione di coordinamento, progettazione e monitoraggio del controllo strategico è assegnata alla competenza del Capo di Gabinetto della Presidenza della Giunta il quale si avvale per l’attività di rendicontazione, misurazione e verifica dei risultati e degli impatti derivanti dall’attuazione degli obiettivi strategici, del supporto operativo e tecnico della Direzione generale “Risorse, Europa, Innovazione e Istituzioni” - Servizio “Pianificazione finanziaria e controlli”. 

L’esercizio del controllo strategico si fonda anche sulle risultanze delle rendicontazioni effettuate sui principali documenti di programmazione generale e settoriale, promuovendo e valorizzando in tal modo quella circolarità di processo tra programmazione strategica e rendicontazione dei risultati.

Con il decreto legislativo n. 286/99 recante "Riordino e potenziamento dei meccanismi e strumenti di monitoraggio e valutazione dei costi, dei rendimenti e dei risultati dell’attività svolta dalle amministrazioni pubbliche, a norma dell’art. 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59" è stato completamente rivisto il sistema dei controlli interni, in precedenza disciplinati dal legislativo n. 29/1993, dettandone i principi generali e introducendo come componente essenziale  il controllo strategico. Controllo che si propone di  valutare  l'adeguatezza  delle  scelte  compiute  in  sede  di attuazione  dei piani, programmi ed altri strumenti di determinazione dell'indirizzo  politico,  in  termini  di  congruenza  tra risultati conseguiti   e   obiettivi   predefiniti.

Il controllo strategico è disciplinato dalla delibera di Giunta regionale n. 468/2017 “Il Sistema dei controlli interni nella Regione Emilia-Romagna”, che ne precisa finalità, oggetto, competenze e principi metodologici. Il suo esercizio è fondato sulle risultanze delle rendicontazioni effettuate sui principali documenti di programmazione generale e settoriale.

In particolare, la Rendicontazione al Documento di Economia e Finanza Regionale – DEFR costituisce il supporto principale alle analisi del controllo strategico quale documento di programmazione prioritario e generale delle Regioni, sulla base del decreto legislativo n. 118/2011, Allegato principio 4/1.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/07/16 07:42:00 GMT+1 ultima modifica 2019-07-16T13:10:55+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina