Emergenza sanitaria Covid-19: fissato al 30 giugno 2021 il termine “finale” di sospensione dell’attività di riscossione.

Differito al 30 giugno 2021 il termine di sospensione del versamento di tutte le entrate tributarie e non tributarie derivanti da cartelle di pagamento, avvisi di addebito e avvisi di accertamento affidati all’Agente della riscossione.

Con l’art. 9 del  DL n. 73/2021 “Decreto Sostegni-bis”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 123 del 25 maggio 2021, recante “Misure urgenti connesse all'emergenza da COVID-19, per le imprese, il lavoro, i giovani, la salute e i servizi territoriali”, è stato differito al 30 giugno 2021 il termine di sospensione del versamento di tutte le entrate tributarie e non tributarie derivanti da cartelle di pagamento, avvisi di addebito e avvisi di accertamento affidati all’Agente della riscossione.

I pagamenti dovuti, riferiti al periodo dall’8 marzo 2020  al 30 giugno 2021, dovranno essere effettuati entro il mese successivo alla scadenza del periodo di sospensione e, dunque, entro il 31 luglio 2021. Il pagamento è considerato tempestivo anche se effettuato entro il 2 agosto in quanto la scadenza fissata dal DL 73/2021 coincide con il sabato. 

 Maggiori dettagli, informazioni, aggiornamenti e testi normativi sono reperibili alla seguente pagina web https://www.agenziaentrateriscossione.gov.it/it/Per-saperne-di-piu/covid-19/il-decreto-sostegni-bis/

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/05/31 10:30:00 GMT+2 ultima modifica 2021-05-31T10:30:33+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina