domenica 23.07.2017
caricamento meteo
Sections

2017

La Giunta approva il Documento di Economia e Finanza Regionale 2018

Approvato il DEFR 2018 che delinea gli obiettivi strategici del governo regionale per il periodo 2018-2020 e per l’intera legislatura.

La Giunta regionale ha approvato con delibera n. 960 del 28/06/2017 il Documento di Economia e Finanza Regionale 2018 (DEFR) che, in applicazione del decreto legislativo n.118/2011, diventa il principale  strumento della programmazione finanziaria della Regione.

Azioni sul documento
Pubblicato il 30/06/2017 — ultima modifica 06/07/2017

Conti pubblici territoriali

È in linea la banca dati delle organizzazioni strumentali degli enti locali aggiornata al 2015

La banca dati delle organizzazioni strumentali degli enti locali rappresenta uno strumento fondamentale per la predisposizione annuale del Conto consolidato regionale del progetto Conti Pubblici Territoriali.
Il costante aggiornamento di tale universo, che offre un quadro della composizione del settore pubblico allargato nel territorio, è garantito da un censimento a cadenza annuale presso tutti i Comuni e le Province della Regione.

 

vai alla banca dati

Azioni sul documento
Pubblicato il 07/06/2017 — ultima modifica 07/06/2017

Definizione agevolata. Sono scaduti i termini per aderire

È prorogato al 15 giugno il termine entro cui Equitalia comunica al contribuente l’ammontare delle somme dovute.

Chi ha aderito entro lo scorso 21 aprile alla Definizione agevolata prevista dal decreto legge n. 193/2016, convertito con modificazioni dalla legge n. 225/2016, pagherà l’importo residuo delle somme inizialmente richieste senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora. Per le multe stradali, invece, non si pagheranno gli interessi di mora e le maggiorazioni previste dalla legge.

Equitalia, come previsto dalla legge, dovrà inviare a tutti coloro che hanno aderito, una comunicazione entro il prossimo 15 giugno specificando:

  • quali debiti rientrano effettivamente nella definizione agevolata;
  • l’ammontare dell’importo dovuto;
  • la scadenza delle eventuali rate.

La comunicazione conterrà anche i relativi bollettini di pagamento.

Le informazioni sono disponibili al seguente indirizzo: http://www.gruppoequitalia.it/equitalia/opencms/it/modulistica/Definizione-agevolata/index.html

Azioni sul documento
Pubblicato il 04/05/2017 — ultima modifica 08/05/2017

Patto di solidarietà territoriale 2017

Pubblicazione dell'avviso relativo all'avvio dell'iter delle Intese regionali per gli investimenti.

La Regione ha dato avvio all’iter delle Intese regionali per gli investimenti, secondo quanto disposto dal DPCM n. 21 del 21 febbraio 2017 e dalla Delibera di Giunta n. 286/2017. Nell’intesa sono definiti i criteri di attribuzione degli spazi finanziari definiti dalla normativa statale e gli ulteriori criteri definiti dalla Regione per la distribuzione degli spazi finanziari. La Giunta regionale in accordo con il CAL-ER, ha introdotto un secondo percorso a carattere pattizio, al quale gli enti locali possono liberamente aderire, che prevede la volontaria cessione di una propria quota, in termini di spazi finanziari, fissata al 10%, dell’ammontare relativo alla quota annua di rimborso prestiti 2017 a medio-lungo termine (al netto di eventuali quote per estinzioni anticipate). L’adesione al suddetto Patto comporta una priorità nell’attribuzione degli spazi a favore dei comuni, delle province e della città metropolitana aderenti nonchè la previsione di quote premiali a favore degli enti cedenti e/o richiedenti, sostenute con spazi ceduti dalla Regione. Nell’ intesa territoriale sono inoltre riportati i dati e le informazioni che devono essere forniti dagli enti locali e la tempistica stabilita dalla normativa:

- 30 aprile per la comunicazione, da parte degli enti locali, delle domande di cessione o di acquisizione degli spazi finanziari;
- 31 maggio approvazione da parte delle Giunta regionale, previo parere del CAL-ER, della delibera per l’attribuzione degli spazi finanziari disponibili;
- 31 maggio per la comunicazione, da parte della Regione, agli enti locali, dei saldi obiettivo rideterminati e al MEF – Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato - gli elementi informativi riferiti a ciascun ente locale e alla regione per il mantenimento del rispetto del saldo.

L’intesa territoriale per gli investimenti ai sensi della legge 24/12/2012 n. 243 e s.m. e del DPCM 21 febbraio 2017, n. 21 in materia di “Ricorso all’indebitamento da parte delle Regioni e degli enti locali” e la Delibera di Giunta n. 286/2017 sono consultabili al link  http://finanze.regione.emilia-romagna.it/entra-in-regione/normativa/patto-di-stabilita-e-finanza-locale/normativa-anno-2017

Azioni sul documento
Pubblicato il 17/03/2017 — ultima modifica 20/03/2017

Modifica aliquote per il tributo speciale per il deposito in discarica rifiuti solidi

È sospesa l'efficacia degli aumenti per l'anno di imposta 2017 a seguito dell'adeguamento della Regione alla normativa nazionale.

A seguito dell’entrata in vigore della legge 11 dicembre 2016 n.232, art. 1, comma 42, è sospesa per l’anno 2017 l’efficacia degli aumenti di aliquote relative al tributo speciale in discarica, approvati con legge regionale 5 ottobre 2015 n.16 - di modifica della legge regionale 27 dicembre 1996 n.31.
Si precisa, quindi, che per l’anno d’imposta 2017:

  • entrano in vigore le diminuzioni di aliquote previste all’art.13 della legge regionale n. 16/2015;
  • sono sospesi gli aumenti previsti all’art.13 della medesima legge regionale n. 16/2015;
  • restano vigenti le caratteristiche merceologiche del rifiuto introdotte dalla legge regionale n. 16/2015, ai fini dell’ammissibilità in discarica.

La Regione ha provveduto, con proprio atto dirigenziale all’adeguamento normativo a seguito della legge n. 232/2016.
Per un approfondimento si veda la seguente pagina
http://finanze.regione.emilia-romagna.it/tributi-regionali/temi/tributo-speciale-per-il-deposito-in-discarica-dei-rifiuti-solidi/quanto-come-e-quando-si-paga

Azioni sul documento
Pubblicato il 14/02/2017 — ultima modifica 15/02/2017

Pubblicati i preventivi 2016 per Comuni, Province e Unioni di Comuni

Con i preventivi 2016 si inaugurano le nuove pagine di "Finanza del Territorio", riscritte a causa dell'armonizzazione contabile.

A seguito dell’armonizzazione contabile (D.L. n. 118/2011) i certificati preventivi e consuntivi degli Enti locali dell'Emilia Romagna, che sono la fonte di informazione primaria per "Finanza del Territorio", hanno subito profondi cambiamenti nella loro struttura. A partire dal 2016 gli Enti locali sono tenuti a compilare i certificati esclusivamente secondo i nuovi schemi di bilancio per cui abbiamo rivisto di conseguenza la struttura delle nostre pagine. Per facilitare la consultazione dei dati  a chi era già abituato a consultare il vecchio sito abbiamo cercato di mantenere la struttura il più vicino possibile a quella precedente, mantenendo la stessa logica di navigazione: le righe e le colonne delle varie tabelle (Comuni, Province e Città Metropolitana, Unioni di Comuni) si possono espandere dinamicamente secondo il percorso desiderato nelle loro varie dimensioni territoriali (righe) o nella struttura di bilancio (colonne), aggregate in maniera simile a quanto avveniva nel vecchio certificato.

Le novità principali introdotte riguardano:

  1. Il bilancio pluriennale nella parte di competenza delle entrate e delle spese per i preventivi (i tre anni di previsione risultano sempre affiancati nella navigazione)
  2. La parte relativa alla “cassa” sia nelle entrate che nelle spese
  3. Oltre all’equilibrio corrente, l’equilibrio di parte capitale e l’equilibrio finale
  4. Il fondo pluriennale vincolato (spesa)
  5. Il fondo crediti di dubbia esigibilità.

 

Abbiamo inoltre sostituito il precedente “Archivio dei Certificati”, con una nuova pagina dinamica che consente facilmente la scelta del tipo di certificato, della tipologia di Ente, dell’anno, e dell’Ente stesso, permettendo di ottenere la visualizzazione del certificato nella sua interezza o, altra novità di questa versione, solamente di un quadro. La parte visualizzata potrà poi essere salvata localmente come file pdf o come file excel ulteriormente elaborabile, analogamente a quanto avveniva in precedenza.

Le vecchie pagine contenenti i dati fino al 2015 sono state raggruppate nella nuova cartella “Bilanci degli Enti locali (2001-2015)”, visibile nel menù a destra di "Finanza del Territorio".

I dati relativi ai preventivi 2016 per i Comuni, Province e Città Metropolitana e Unioni di Comuni sono pubblicati. Mancano all'appello i dati relativi a 6 Comuni e 3 Unioni di Comuni. Provvederemo a pubblicare i dati mancanti non appena possibile.

Azioni sul documento
Pubblicato il 20/01/2017 — ultima modifica 20/01/2017
Azioni sul documento

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it

Strumenti personali